Songwriters

recensioni di Luca Barachetti – lucabarachetti@gmail.com

Posts Tagged ‘Motta Alberto

Al loro ingresso nella hall, con tutte le buche – Alberto Motta & Claudio Sala (Great Machine Pistola/Shinseiki/Audioglobe, 2005)

leave a comment »

Si sa, la premiata ditta Hansen-Bugatti in Italia sta riscuotendo parecchi proseliti. Alberto Motta & Claudio Sala – abbreviato AM&CS: dalle mie parti sarebbe un buonissimo nome per una ditta di verniciatura… – una parentela piuttosto sostanziosa con i Beck e Bugo acustici ce l’hanno: tanto country-blues, approccio grezzo (ma non troppo), voce indolente… Le solite cose, si potrebbe dire. Eppure Al loro ingresso nella hall, con tutte le buche, pur pagando l’ingombrante parentela di sopra, mette a segno due o tre bei colpi che gli fanno meritare più di un ascolto.
Cominciamo a dire che, sì, il non-sense c’è – Giò riff potrebbe essere tranquillamente una canzone degli JaGa Brothersi Rolling Stones forse un giorno li conoscerò, e allora certamente il mio riff gli suonerò…») – ma che ci stanno pure pezzi più tradizionalmente cantautorali (Tra Francesco e Dio) e una fantasmagoria come Oggi il pavimento sembra un muro (festino di hammond e slide-guitar) più che priva di senso è semplicemente delirante. Aggiungiamo poi che lo spirito a volte è lo-fi al limite della posa (Battuta di pesca) ma Se tu sei me è un bel pezzo di rock italiano sporco al minimo e con una forza melodica da fare invidia a tanti. Finiamo col dire che raramente negli ultimi tempi ci è capitato di sentire raccontare una storia con così tanta delicatezza come nei flash malinconici appoggiati su Ellamay. Questi tre motivi bastano a fare di Alberto Motta & Claudio Sala non dei meri imitatori, ma degli artisti che partiti da un background fin troppo notorio stanno tentando di compiere un’evoluzione. Ci hanno consegnato fino ad ora venticinque minuti di musica viva (e anche questo è un piccolo vanto, in tempi di dischi d’esordio tanto lunghi quanto irrisolti). Ne aspettiamo per il prossimo disco qualcuno di più. E ancora più personale.

Voto: 7.0
Brani migliori: Oggi il pavimento sembra un muro, Ellamay.

Annunci

Written by Luca

07/12/2007 at 17:26