Songwriters

recensioni di Luca Barachetti – lucabarachetti@gmail.com

Archive for luglio 2008

Inostricostosiobbifeticisti – Fou (Novunque, 2007)

leave a comment »

Indie-rock quartiere Isola. Polaroid di vita di strada universitaria. I centri commerciali e i quartieri cinesi a basso costo. La decadenza moderna malcelata dietro testi beffardi che triturano mille mila influenze nelle quali non è sempre facile raccapezzarsi.
Non troverete in vendita questo disco da nessuna parte ma fatevi assolutamente un giro sul MySpace dei Fou. Inostricostosiobbifeticisti è un cd promozionale prodotto da Diego Palazzo degli Egokid e registrato da Francesco Donadello dei Giardini di Mirò che anticipa quello che sarà il primo disco di questi sei milanesi oggi rimasti in quattro. La somiglianza maggiore è forse quella coi primi Baustelle, se non altro per il continuo accoppiamento vocale tra Donut e Tony Taglialucci. Ma i Fou inacidano le loro canzoni di chitarre Sonic YouthYo La Tengo e synth ficcanti, procedendo per vie traverse, quelle di una citazionismo eccentrico e combinatorio che dà risultati quasi enigmistici ma tutt’altro che celebrali.
Mandarini riprende la storia dell’Ultimo Imperatore bertolucciano e il “clientelismo” alla cinese, alias «guanxi», per raccontare in cantilena fughe dall’«untuosità sociale» e dall’«Anonima Corridori sul Canale». Managua ’79 fa un mix geografico tra il Nicaragua e la Crimea di Yalta infrangendo la melodia su corpose chitarre post-rock. Tracce salmodia stile Marlene Kuntz eleggendosi a canzone programmatica con il suo dandismo immalinconito e intriso di umori sonici. Li aspettiamo al varco con un disco vero e proprio, ma già ora l’antipasto è piuttosto succulento.

Voto: 7.5
Brani migliori: Mandarini, Tracce.

Annunci

Written by Luca

01/07/2008 at 09:56

Pubblicato su Fou, musica, recensione, recensioni

Tagged with , , ,