Songwriters

recensioni di Luca Barachetti – lucabarachetti@gmail.com

Les 7 vies du chat – Grimoon (Macaco Records/Shinseiki/Audioglobe, 2008)

leave a comment »

I Grimoon per la loro seconda prova, dopo il più che convincente “La lanterne magique” di due anni fa, lasciano a casa la parte visuale del progetto e si concentrano su quella musicale, dando un contorno più netto alle loro canzoni scritte in lingua d’oltralpe, grazie anche al supporto uno stuolo di ospiti che varia i ranghi del combo italo-francese fino al limite del progetto aperto. Les 7 vies du chat racconta di gatti rivoluzionari e di circhi – con relative storie d’amore a bordo pista finite nel sangue – riempiendo l’aria di atmosfere tra il sognante e il nero, mescolando folk alla Yann Tiersen (Mme Bateau) con ballate elettriche dal passo scanzonato e infilando qua e là brevi o lunghe dilatazioni strumentali che riaffermano il carattere soprattutto evocativo della musica del gruppo. Produce ancora una volta Giovanni Ferrario e fa un lavoro come si deve, dando la giusta grana a tutte le continue variazioni, minime ma fondamentali, di influenze e generi portate all’ovile dai tanti invitati.

I Tre Allegri Ragazzi Morti suonano e cantano La compagnie des chats noir traducendola poi in italiano a fondo disco; Marta Collica scrive in inglese e canta il testo della fuga stellare Space puppy’s head; Pall Jenkins e Scott Mercado dei Black Heart Procession iniettano tinte scure nella circense e macabra Cirque Funambules (tradotta in italiano dai Mariposa con finale beffardo: «il governo ha stanziato finalmente i fondi per le piccole etichette indipendenti»); stessa cosa fanno i nostrani Lo.Mo per Voyage en solitaire su testo firmato e interpretato dal cantante francese Thibaut Derien: traccia quest’ultima che contende a L’amour vague e al suo psych-folk sui generis con coda di synth, cori e fiati (il Maestro Enrico Gabrielli) la palma di brano migliore dell’intero disco. I Grimoon si confermano ottimo prestito del cinema alla musica pop contemporanea.

Voto: 7.4
Brani migliori: Voyage en solitaire, L’amour vague.

Annunci

Written by Luca

29/09/2009 a 08:19

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: