Songwriters

recensioni di Luca Barachetti – lucabarachetti@gmail.com

Quando arriva la gente si sente meglio ep – Numero 6 (Green Frog Records, 2008)

leave a comment »

In attesa del nuovo disco di prossima uscita i Numero6 servono un antipasto in formato ep, con cinque tracce che un po’ riassumono e un po’ riprendono il discorso là dove era stato lasciato con l’ottimo “Dovessi mai svegliarmi” di due anni fa. La notizia è che mentre gli altri indieroi nostrani si ospitano sui dischi uno con l’altro, loro lasciano spazio a sua maestà Bonnie “Prince” Billy, il quale arriva e, da estimatore della band, ricanta con la sua voce sempre sul punto d’inciampare – in un italiano, neanche a dirlo, stralunato – quella Da piccolissimi pezzi che dei genovesi è uno dei piccoli-grandi inni («Io non faccio poesia verticalizzo e bado al sodo») nonché uno dei brani migliori.
Il resto, poi, dice e non dice: Navi stanche di burrasca con le chitarre acustiche e la fisarmonica lascia un passo indietro l’elettronica e apre a spiragli folk semi inediti. I Numero6 hanno recentemente portato in giro una reading-concerto con Enrico Brizzi ed è proprio l’autore di “Jack Frusciante” a firmare le belle liriche («Si ama solo nel ricordo ma stanotte penso che memorie facili e morali sono un mix da kappaò»). Aspetto viene ripresa dal repertorio dei Laghisecchi (primo nome del gruppo) e vestita anch’essa di panni folkeggianti e un po’ di elettronica. Prima della chiusura di Un segnale debole, Quel giorno cosa avevo? è dei tre inediti più convincente: il ritornello rimbalza in mente e affascina come certe palline magiche per i bambini (multicolori e fosforescenti, visti i ghirigori di synth a tre quarti del brano), mentre il testo si toglie qualche sassolino dalla scarpa (lanciandolo addosso a persone precise: «C’è chi non ha più nessun ritegno o remora Lindo ne sa qualcosa […] Claudia lei poi fa la suora ma un pugno di anni fa dava giocando il culo alle pellicole di Brass») e si abbandona in compagnia dei R.E.M. a nostalgie difficili da scacciare («Strimpello Driver 8 fisso una pancia che già lievita realizzo quando la mia vità cambierà»).
I Numero6 sono quanto di meglio abbia prodotto l’indie-pop italiano negli ultimi anni. L’antipasto di Quando arriva la gente si sente meglio, in download gratuito sul loro sito, preannuncia nuove portate succulente.

Voto: 7.7
Brani migliori: Da piccolissimi pezzi, Quel giorno cosa avevo?.

Annunci

Written by Luca

24/09/2009 a 09:49

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: