Songwriters

recensioni di Luca Barachetti – lucabarachetti@gmail.com

Archive for settembre 23rd, 2009

B (Il mondo è una giungla…per chi non vede al di là degli alberi) – SiktikiS (Casasonica, 2008)

leave a comment »

«Citazionisti fino al feticismo» diceva il sottoscritto in altra sede dei SikitikiS e del loro esordio “Fuga dal deserto del Tiki” che mischiava Morricone e il garage, i Beach Boys e Umberto Lenzi, Mina e il funky, il tutto condito da una buona capacità di sciorinare melodie contagianti ed energetiche. Ma per il loro secondo lavoro, prodotto ancora una volta da Casasonica, i cinque sardi sembrano aver tirato un po’ i remi in barca e se non siamo davanti ad un disco propriamente omogeneo certo è che qualche cosa in B è cambiato.

L’ombra lunga dei mentori Subsonica qui si fa più evidente ed oscura un po’ l’estro della banda, tanto che a volte purtroppo si arriva fino al limite del calco (la ballata Piove deserto, soprattutto L’ultima mano). I SikitikiS, a differenza della band torinese, amano l’elettronica più d’annata e sonorità più telluriche (non usano chitarre: solo basso, batteria, synth e voce) ma la sostanza, una volta nella voce del cantante Diablo, un’altra nel drumming dinamico e danzereccio, è quella.
Peccato, perché qualche scampolo di volontà crossover rimane ancora (cicalecci di percussioni qua e là, sortite dark-eteree come nel duetto con Robertina di Onde concentriche) e non a caso frutta le cose migliori. Su tutte la rilettura della Storia d’amore di Celentano, resa guascona al punto giusto ed ibridizzata come se fosse una cosa a metà tra la canzone conclusiva di un ipotetico remake di “Milano odia: la polizia non può sparare” e il preambolo ad una sortita latin-funk su una spiaggia che fra poco conoscerà il sangue – a questo proposito si guardi anche la grafica del disco: puro noir a tinte ematiche.
Del tutto da dimenticare invece la didascalia industrial-tribale di Le grand diable (ispirata ad un personaggio di “Manituana” dei Wu Ming): titolo e sottotitolo del disco si riferiscono a tutti coloro che stanno dietro, in seconda fila, e sono pronti a scattare; aspettiamo dai SikitikiS un prossimo, nuovo scatto di reni.

Voto: 5.3
Brani migliori: Storia d’amore

Annunci

Written by Luca

23/09/2009 at 15:41

BiogrAfrica Unite – Africa Unite (Universal, 2008)

leave a comment »

Gli Africa Unite festeggiano oltre venticinque anni di musica con questa antologia che riassume e completa quanto fatto da uno dei gruppi raggae più importanti – se non il più importante – del nostro Paese. Due cd e un dvd per un totale di trentatre tracce audio e quindici video: nel primo disco una sorta di best of che preleva brani da quasi tutta la discografia della formazione; nel secondo remix, inediti e registrazioni live (tra cui quattro canzoni tratte dalla serie di concerti con l’Architorti Orchestra); nel dvd invece tutti i video girati dagli Africa dal 1991 al 2006 più un divertente backstage dal tour di “Controlli” e un filmato riguardante ancora l’esperienza con l’Architorti a Torino Settembre Musica.
Un ottimo modo per conoscere l’ensemble di Pinerolo dunque questo BiogrAfrica Unite, ma anche un bel regalo ai fan che si potranno trovare tra le mani un cofanetto che colma alcune lacune (i brani orchestrali, i video) bello anche come oggetto da collezione. Madaski e Bunna hanno contribuito a diffondere il verbo raggae in Italia contaminandolo di volta in volta con il dub, l’elettronica, il rock e sposandolo con la lingua italiana. La loro biografia è, in buona parte, la biografia della musica in levare al di qua delle Alpi. Difficile, dunque, prescinderne.

Voto: 7.0
Brani migliori: Salmodia, La storia, The Cage.

Written by Luca

23/09/2009 at 15:30