Songwriters

recensioni di Luca Barachetti – lucabarachetti@gmail.com

Caduto – Alessandro Grazian (Trovarobato/Macaco Records, 2005)

leave a comment »

A dispetto della forma – eccentrica, raffinata, disomologante – quello di Alessandro Grazian è uno degli esordi più d’autore degli ultimi tempi. Arrangiamenti da camera (violoncelli, clarini e arpe) tentano di staccarsi dai canoni di certo settantiano cantautorato italico, folk (ma fino ad un certo punto) ed esistenziale alla meglio sull’onda dei pluriascoltati cugini d’oltralpe. Ma la sostanza è quella: il primo De Andrè intimista, solenne e quasi altero (La differenza), un po’ di Brassens e compagni qua e là, e una voce possente che sì guarda Buckley ma tenendogli con rispetto le distanze. Il tutto confluito in una scrittura già molto autonoma, tra rincorse di rime sul filo dello scioglilingua e parole recuperate dalla polvere dei vocabolari e dei gerghi (basti il titolo della particolarissima Prosopografie, quasi un esercizio da trovatore). E’ tutta qui la forza di Caduto, esordio di questo ventottenne veneto: l’essere in fuga da un mondo ben preciso pur non voltandogli mai del tutto le spalle, ma dando continue occhiate del tutto personali e allo stesso tempo codificabili.

Oggi hanno vinto loro incrocia quanto già detto a Tenco e a ricercate aperture semiorchestrali alla Bindi; Novizio arrangia un po’ medioevalizzata alla Branduardi; Ammenda e Ottima mischiano melodramma e sfogo febbrile, mostrando un filo di pretenziosità di troppo e un’attitudine “da artista” che la prossima volta andrà calibrata meglio. Sono però i due soli difetti di un ottimo esordio, che ha in Santa Sala – unico brano in cui si manifesta del tutto (anche per la parte buckleyana) il tanto sventolato binomio Jeff-Faber – il suo apice compositivo. Bravo Grazian, e ottimi i musicisti che lo accompagnano (impossibile, come sempre, non citare Enrico Gabrielli ai fiati). Dal seguito di Caduto possiamo aspettarci grandi cose.

Voto: 7.3
Brani migliori: Santa Sala

Annunci

Written by Luca

18/02/2008 a 21:31

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: