Songwriters

recensioni di Luca Barachetti – lucabarachetti@gmail.com

Non è abbastanza ancora – Bludinvidia (Start Records, 2005)

leave a comment »

E’ davvero arduo trovare qualcosa in Non è abbastanza ancora che non si rivolga anche lontanamente ai primi Afterhours “italiani”, quelli di “Germi” e “Hai Paura del Buio?”. Questo nonostante i Bludinvidia non siano proprio degli esordienti (sono attivi dal 1991 e questo è il loro terzo disco) e abbiano addirittura condiviso compilation e palchi con alcuni dei gruppi appartenenti alla scena indipendente dello scorso decennio.
Partendo dalla voce muscolare di Marco Ancona – anche inacidita da coretti alla “Male di miele”, come in Television man – passando per i robusti intarsi di psichedelìa chitarristica della title-track, fino ad alcuni recuperi di battistiana memoria (Baby sitter e la cover di Insieme a te sto bene proprio come l’avrebbero fatta gli After di allora), il gruppo pugliese non fa nulla per congedarsi dal proprio modello dominante e ne riceve come contropartita un disco ben suonato ma raramente convincente e, cosa ancora più importante, difettoso di spessore man mano che aumenta il numero degli ascolti.
Qua e là spuntano anche altri flebili riferimenti (i Negrita in Danneggiamento al sistema periferico o i Marlene Kuntz per Nell’aria, e si parla sempre di origini), ma il risultato in sostanza non cambia. E non bastano neppure una produzione “d’impatto” mirata a riportare su disco l’energia del live, né un drumming piuttosto corposo e protagonista di quasi tutti i pezzi (ovviamente insieme alla chitarra, in alcune parti a dire il vero fastidiosamente eccentrica): le canzoni dei Bludinvidia scivolano via così come la critica sociale dei loro testi, legittima ma poco urticante, e servono soprattutto a confermare che in qualche modo – forse non negli ascolti di tutti, ma sicuramente di tanti – il rock italiano cosiddetto alternativo ha attecchito ed è diventato un’eredità effettiva per gruppi che oggi sono più o meno emergenti.
Purtroppo però quando, come in questo caso, l’eredità è tanto marcata da stare al limite dello scimmiottamento, tutto diviene un’inesorabile pesantissimo handicap.

Voto: 4.8

Annunci

Written by Luca

08/01/2008 a 08:23

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: